<

Julian Assange rinuncia a partecipare all'ultima udienza per la pandemia di Covid

Il fondatore di WikiLeaks, detenuto nella struttura penitenziaria di Belmarsh, è in autoisolamento nella sua cella per l'alto rischio di infettarsi col coronavirus e per cui potrebbe avere un decorso grave della malattia date le sue fragili condizioni di salute.